In offerta

Cassetta in legno “Cantine di Marzo” da 2 bottiglie

7,00 6,00

<del><span class="woocommerce-Price-amount amount">7,00<span class="woocommerce-Price-currencySymbol">€</span></span></del> <ins><span class="woocommerce-Price-amount amount">6,00<span class="woocommerce-Price-currencySymbol">€</span></span></ins>

+
-

Descrizione

Cassetta in legno marchiata a fuoco da 2 bottiglie.

Acquistabile solo in abbinamento ad almeno un prodotto delle Cantine di Marzo

Informazioni aggiuntive

Peso 0.500 kg

Nel 1647 Scipione di Marzo, capostipite della famiglia, lasciò il suo paese natale di San Paolo Belsito, vicino Nola, per fuggire dalla peste. Partendo, si portò le viti d’un vitigno bianco locale, all’epoca chiamato Greco del Vesuvio oppure Greco di Somma.
Quando si stabilì a Tufo, piantò quest’uvaggio in un territorio che in quei tempi era soprattutto vitato a rosso. Diventò così il creatore del vino Greco di Tufo.
Nel 1648 prese possesso dei cunicoli medievali delle mura di cinta del paese dove istallò la cantina e il palazzo di Marzo che oggi costituiscono il patrimonio architettonico dell’Azienda. Site in centro del paese, le Cantine e il Palazzo sono una parte integrante delle mura di cinta originarie del paese. Sopra la Cantina, il Palazzo fortificato seicentesco è caratteristico dello stile architettonico dell’epoca. Le cantine sono costituite da una serie di grotte e cunicoli scavati nel tufo che permettono di mantenere una temperature costante tutto l’anno.

it_ITItalian
it_ITItalian