Eruzioni del Gusto in vetrina a Vinitaly. L’appuntamento a Pietrarsa dal 12 al 14 ottobre

Sarà la sostenibilità declinata nelle sue componenti strettamente collegate tra loro economica, sociale e ambientale, il tema della seconda edizione di Eruzioni del Gusto in programma dal 12 al 14 ottobre 2019 al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa a Napoli, promossa da Oronero, associazione che favorisce lo scambio culturale tra i popoli per lo sviluppo economico pacifico, ponendo centralità a quelli che vivono nelle aree vulcaniche del pianeta.
La presentazione dell’evento è avvenuta al Salone del Vinitaly a Verona, insieme alla Regione Campania. Rispetto allo scorso anno, molte novità e nuovi contenuti in campo enogastronomico e turistico.
”E’ un risultato importante presentare la seconda edizione di Eruzioni del Gusto al Vinitaly insieme alla Regione Campania nello spazio istituzionale allestito con Unioncamere” dice Carmine Maione, presidente di Oronero ”Un riconoscimento per Oronero che a meno di un anno dalla nascita si ritrova a promuovere in un contesto internazionale la rete dei popoli, la cultura e la ricchezza dei territori vulcanici. Al Vinitaly si celebra il vino e quindi i territori da vivere, da scoprire e da degustare: l’enoturismo sarà uno dei grandi temi che caratterizzeranno anche l’evento di Pietrarsa e in anteprima lanceremo un nuovo progetto e proprio al Vinitaly verrà presentato il logo ufficiale”.
Nella tre giorni di Pietrarsa il tema cardine sarà quello della sostenibilità dei suoli vulcanici a tavola, con degustazioni di vini che – a partire dalle terre vulcaniche del Vesuvio, dell’Etna, dei Campi Flegrei, di Ischia, ma anche di Roccamonfina, del Vulture, attraversando il Sannio e l’Irpinia, raggiungerà l’Italia intera alla scoperta di pregi e delicatezze dei rossi, dei bianchi, dei rosati.

Da Pietrarsa, che oggi ospita un sito museale di straordinaria suggestione dedicato alle ferrovie di un tempo, si discuterà di rilancio del turismo enogastronomico con relatori e docenti esperti per un confronto volto a mettere in campo progetti per viaggi in treno lungo i vigneti dell’intera Penisola.
Il Vinitaly dunque è stata la giusta vetrina per la presentazione della tre giorni di ottobre a Pietrarsa e per il lancio, in anteprima nazionale assoluta, di un nuovo progetto sull’enoturismo e l’ospitalità che partirà proprio dalla Campania, ovvero i valori che connotano la nostra penisola, da ri-scoprire e da rilanciare.

Nei workshop e nelle tavole rotonde che caratterizzeranno la prossima edizione di Eruzioni del Gusto, si confronteranno docenti, economisti, urbanisti, architetti e designer sui temi dell’innovazione in agricoltura e nelle colture, sulla sostenibilità ai tempi dei cambiamenti climatici, sulla risorsa mare e la pesca nel Mar Mediterraneo.

I lavori vedranno la partecipazione anche del Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, del Laboratorio di Urbanistica e Pianificazione Territoriale sempre della Federico II, della Camera di Commercio di Napoli, dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, della Fondazione Dohrn, dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio e di Slow Food Vesuvio; ed ancora, di numerosi Enti di ricerca e Ordini professionali, Consorzi di tutela DOP, AIS Campania e naturalmente aziende del settore.